face plus

Itinerari di Pesca

Il bacino fluviale del Nera

fiume nera

Il Fiume Nera (lungo 116 Km) copre un bacino di circa 4280 chilometri quadrati e si snoda lungo l'appennino Umbro-Marchigiano da Visso verso sud-ovest sino a Terni, dove continua la sua corsa attraverso la conca ternana, il comune di Narni, e raggiunge il Tevere a valle di Orte (VT).

L'affluente più importante e che ha una maggiore e costante portata è il fiume Velino (lunghezza 90 Km; bacino 2238 chilometri quadrati), che nasce nel monte Pozzoni, attraversa la piana di Rieti, si espande nella depressione del lago di Piedilucoe quindi precipita nel Nera, con un salto di 165 mt, dando vita alla grandiosa Cascata delle Marmore.

L'ambiente in cui scorre il nera è angusto e selvaggio, in alcuni tratti più spetacolari, è incassato tra  pareti rocciose, attraversa gallerie natrurali e rallenta bruscamente dove i profili si addolcissimo.

Le sue acque ricche di ossigeno, pure, e fresche sono l'ambiente ideale per garantire la riproduzione della Trota Fario, salmonide di particolare pregio ambientale, naturalistico, economico e sportivo. 

Questo sito utilizza Cookies per offrirti un servizio migliore. Continuando la navigazione ne accetti l'uso. Cookies Policy